Nonne chef a New York

Ho appena pubblicato sul sito www.scrittoreinviaggio.com un articolo di cui vi rimando al link https://www.scrittoreinviaggio.com/nonne-stracult-new-york/.

La storia delle nonne chef all’Enoteca Maria di New York mi ha particolarmente colpito. Un bell’esempio di “contaminazione” culturale e culinaria, di valorizzazione della tradizione e dell’esperienza, senza il delirio giovanilista a tutti i costi che pretende di rimuovere il trascorrere del tempo.

All’Enoteca Maria, la globalizzazione, una volta tanto, non è fast food e puzza di fritto, retorica schiacciaballe della ciancia e della finanza. Qui, si traduce in un abbinamento esotico-locale, tradizionale e aperto.

Al dialogo e alla condivisione di alcuni valori importanti per tutti. Come lo star bene insieme, mangiando di gusto. Che sicuramente deve fare anche economia ma che, come ci si auspica, forse, può tradursi anche in “economia sociale”. Dove a star bene davvero, sono in tanti, quasi tutti. Volendo dare corpo ai sogni. Sperare si può.

Se vi fa piacere, leggete l’articolo. E buona domenica. E sempre, viva le nonne di tutto il mondo. Che come cucinano loro, altro che mcmcmc.

Annunci

5 pensieri su “Nonne chef a New York

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.