La bellezza

“La luce del mattino ci ferirà gli occhi. Dovremo di nuovo ritrovare il nostro corpo, andare verso ciò che, sin dal risveglio, ci viene incontro e di cui non sappiamo nulla, se non che procede verso di noi, con la dolce fatica del giorno. La bellezza ci sta dinanzi, sin dall’alba. Desta ben prima di noi. Fedele, aspetta. Il suo respiro si irradia nel più esile silenzio, nell’aria intorno ai mandorli. Aspetta che si apra in noi la strada per la quale potrà giungere senza ferirsi”

Christian Bobin – L’uomo del disastro (l’angelo, l’infanzia e Antonin Artaud) – AnimaMundi Edizioni

val-dorcia-capodanno-2015

Annunci